• images/immagini-slide/235X930/immagine00.jpg
  • images/immagini-slide/235X930/immagine01.jpg
  • images/immagini-slide/235X930/immagine02.jpg
  • images/immagini-slide/235X930/immagine03.jpg
  • images/immagini-slide/235X930/immagine04.jpg
  • images/immagini-slide/235X930/immagine05.jpg
  • images/immagini-slide/235X930/immagine06.jpg
  • images/immagini-slide/235X930/immagine08.jpg
  • images/immagini-slide/235X930/immagine09.jpg
  • images/immagini-slide/235X930/immagine10.jpg
  • images/immagini-slide/235X930/immagine11.jpg
  • images/immagini-slide/235X930/immagine12.jpg
  • images/immagini-slide/235X930/immagine13.jpg
  • images/immagini-slide/235X930/immagine14.jpg
  • images/immagini-slide/235X930/immagine15.jpg
  • images/immagini-slide/235X930/immagine16.jpg
  • images/immagini-slide/235X930/immagine17.jpg
  • images/immagini-slide/235X930/immagine20.jpg
  • images/immagini-slide/235X930/immagine21.jpg
  • images/immagini-slide/235X930/immagine22.jpg
  • images/immagini-slide/235X930/immagine23.jpg
  • images/immagini-slide/235X930/immagine25.jpg
  • images/immagini-slide/235X930/immagine26.jpg
  • images/immagini-slide/235X930/immagine27.jpg
  • images/immagini-slide/235X930/immagine28.jpg
  • images/immagini-slide/235X930/immagine29.jpg
  • images/immagini-slide/235X930/immagine30.jpg
  • images/immagini-slide/235X930/immagine31.jpg
  • images/immagini-slide/235X930/immagine35.jpg
  • images/immagini-slide/235X930/immagine40.jpg
  • images/immagini-slide/235X930/immagine45.jpg
  • images/immagini-slide/235X930/IMG_0598.JPG
  • images/immagini-slide/235X930/immagine07.JPG
  • images/immagini-slide/235X930/immagine18.JPG
  • images/immagini-slide/235X930/immagine19.JPG
  • images/immagini-slide/235X930/immagine24.JPG
  • images/immagini-slide/235X930/immagine32.JPG
  • images/immagini-slide/235X930/immagine33.JPG
  • images/immagini-slide/235X930/immagine34.JPG
  • images/immagini-slide/235X930/immagine36.JPG
  • images/immagini-slide/235X930/immagine37.JPG
  • images/immagini-slide/235X930/immagine38.JPG
  • images/immagini-slide/235X930/immagine39.JPG
  • images/immagini-slide/235X930/immagine41.JPG
  • images/immagini-slide/235X930/immagine42.JPG
  • images/immagini-slide/235X930/immagine43.JPG
  • images/immagini-slide/235X930/immagine44.JPG
WWW.FIAB-ONLUS.IT
  • images/Logo_Fiab/tessera_fiab_2017.jpg
  • images/Logo_Fiab/banner728x90_fiab2016.gif

Statistiche FIAB Matera

Visite oggi:0
Visite ieri:5
Visite del mese in corso:129
Visite del mese scorso:348
Visite anno in corso:2296
Totale visite:12679
Numero massimo di visitatori giornalieri:64
Giorno del numero massimo di accesso:08/11/2016
Sito online dal:24/02/2014

7 ottobre 2012

“Festa degli aquiloni 2012”

Passeggiata in bici a cura del CICLAMINO

Associazione di cicloambientalisti MATERA - FIAB ONLUS

 

festa aquiloni 2012

 

ORARI

Partenza da Matera

  • Ore 8.45 Ritrovo in Piazza Vittorio Veneto. Partenza ore 9.00.
  • Ore 12.30 Termine passeggiata in Piazza Vittorio Veneto

Partenza dal CEA

  • Mattina ore 10.00 – 11.00 – 12.00 Pomeriggio 15.00 – 16.00

ISCRIZIONI

Per informazioni consultare il sito www.ceamatera.it.

I soci non-FIAB, per partecipare, al momento della partenza, devono versare un contributo di 1€ per ogni percorso che parte  dal CEA.

E’ possibile noleggiare la bicicletta al CEA.

Per il noleggio al CEA i costi sono:

Noleggio bici 4€

 

NOTE TECNICHE

  • Lunghezza del percorso in bicicletta (da Matera): circa 20 KM              Difficoltà: media
  • Lunghezza dei percorsi con partenza dal CEA: circa 10 KM                 Difficoltà: facile
  • E’ obbligatorio partecipare con biciclette mountain-bike o ibride in buone condizioni, dotate di freni efficienti. Controllate la vostra bici in anticipo.

REGOLAMENTO

I partecipanti sono tenuti a firmare per presa visione il regolamento qui di seguito sintetizzato.

La buona riuscita della cicloescursione dipende dalla partecipazione responsabile degli iscritti e dallo spirito di collaborazione con gli accompagnatori, che sono volontari dell’associazione.

Si ricorda a tutti i partecipanti che è sempre obbligatorio il rispetto delle norme del Codice della strada e che prudenza e buon senso aiutano a prevenire incidenti. Apparati di sicurezza attiva e passiva (freni, luci e catadiottri) devono essere presenti e in condizioni di efficienza. L’uso del casco, anche quando non obbligatorio, è sempre raccomandato. Il presente programma non costituisce iniziativa turistica organizzata né attività sportiva, bensì attività sociale ricreativa-ambientale svolta per il raggiungimento degli scopi statutari dell’associazione. L’iscrizione alla gita è da ritenersi autocertificazione di idoneità fisica.

L’associazione non si assume alcuna responsabilità per incidenti e danni a persone o cose che dovessero verificarsi nel corso della giornata.

ITINERARIO (partenza da Matera)

Lo scopo della passeggiata è quello di promuovere l’uso della bicicletta come modalità, rispettosa dell’ambiente, per conoscere la città ed il territorio circostante.

Il percorso si svolge su strade secondarie e poco trafficate: può essere un suggerimento per delle passeggiate domenicali da Matera verso il suo Parco.

Si parte da Piazza Vittorio Veneto in direzione San Giovanni. Dalla chiesa di San Biagio, per via Gattini e via Cererie, si va verso il rione Piccianello da dove, per lo discesa di San Vito, si esce dalla città. Attraverso uno sterrato parallelo alla s.s. 7 si arriva in prossimità dello svincolo per la Matera-Gioia. Qui ha inizio la salita di circa 1 km che ci porta sull’altopiano della Murgia Materana. Dopo una breve pausa a jazzo Gattini, sede del CEA, si parte verso la Murgia Acito San Campo. Lasciate le bici si può proseguire a piedi fin sul ciglio della gravina ed ammirare la Madonna in Trono della chiesetta rupestre di Madonna delle Croci. Si completa il percorso sulla Murgia dirigendosi verso il serbatoio per poi puntare su Masseria Radogna. Dopo aver ammirato la tomba ad ipogeo e le tracce del villaggio neolitico di Murgia Timone, un’altra sosta a jazzo Gattini per poi iniziare il ritorno verso Matera. Si attraverserà nuovamente la campagna prima di giungere alla salita per Matera. Giunti in città si ritorna in piazza per via S. Stefano.

Il percorso è di difficoltà media per la presenza delle 2 salite che, data la brevità, i meno allenati possono percorrere a piedi, ma anche perché gran parte del percorso è su sterrato e sono quindi richieste delle bici idonee ed un minimo di abilità a pedalare su fondo sconnesso. Nonostante tutto, data la brevità, si ritiene il percorso adatto a tutti.

Per chi parte dal CEA, il percorso presenta dei leggeri dislivelli e si svolge completamente su fondo naturale.