• images/immagini-slide/235X930/immagine00.jpg
  • images/immagini-slide/235X930/immagine01.jpg
  • images/immagini-slide/235X930/immagine02.jpg
  • images/immagini-slide/235X930/immagine03.jpg
  • images/immagini-slide/235X930/immagine04.jpg
  • images/immagini-slide/235X930/immagine05.jpg
  • images/immagini-slide/235X930/immagine06.jpg
  • images/immagini-slide/235X930/immagine08.jpg
  • images/immagini-slide/235X930/immagine09.jpg
  • images/immagini-slide/235X930/immagine10.jpg
  • images/immagini-slide/235X930/immagine11.jpg
  • images/immagini-slide/235X930/immagine12.jpg
  • images/immagini-slide/235X930/immagine13.jpg
  • images/immagini-slide/235X930/immagine14.jpg
  • images/immagini-slide/235X930/immagine15.jpg
  • images/immagini-slide/235X930/immagine16.jpg
  • images/immagini-slide/235X930/immagine17.jpg
  • images/immagini-slide/235X930/immagine20.jpg
  • images/immagini-slide/235X930/immagine21.jpg
  • images/immagini-slide/235X930/immagine22.jpg
  • images/immagini-slide/235X930/immagine23.jpg
  • images/immagini-slide/235X930/immagine25.jpg
  • images/immagini-slide/235X930/immagine26.jpg
  • images/immagini-slide/235X930/immagine27.jpg
  • images/immagini-slide/235X930/immagine28.jpg
  • images/immagini-slide/235X930/immagine29.jpg
  • images/immagini-slide/235X930/immagine30.jpg
  • images/immagini-slide/235X930/immagine31.jpg
  • images/immagini-slide/235X930/immagine35.jpg
  • images/immagini-slide/235X930/immagine40.jpg
  • images/immagini-slide/235X930/immagine45.jpg
  • images/immagini-slide/235X930/IMG_0598.JPG
  • images/immagini-slide/235X930/immagine07.JPG
  • images/immagini-slide/235X930/immagine18.JPG
  • images/immagini-slide/235X930/immagine19.JPG
  • images/immagini-slide/235X930/immagine24.JPG
  • images/immagini-slide/235X930/immagine32.JPG
  • images/immagini-slide/235X930/immagine33.JPG
  • images/immagini-slide/235X930/immagine34.JPG
  • images/immagini-slide/235X930/immagine36.JPG
  • images/immagini-slide/235X930/immagine37.JPG
  • images/immagini-slide/235X930/immagine38.JPG
  • images/immagini-slide/235X930/immagine39.JPG
  • images/immagini-slide/235X930/immagine41.JPG
  • images/immagini-slide/235X930/immagine42.JPG
  • images/immagini-slide/235X930/immagine43.JPG
  • images/immagini-slide/235X930/immagine44.JPG
WWW.FIAB-ONLUS.IT
  • images/Logo_Fiab/tessera_fiab_2017.jpg
  • images/Logo_Fiab/banner728x90_fiab2016.gif

Statistiche FIAB Matera

Visite oggi:0
Visite ieri:5
Visite del mese in corso:75
Visite del mese scorso:152
Visite anno in corso:1590
Totale visite:11973
Numero massimo di visitatori giornalieri:64
Giorno del numero massimo di accesso:08/11/2016
Sito online dal:24/02/2014

14 aprile 2013

Ciclo Trek in Valle d’Itria

Passeggiata in bici a cura di CICLOAMICI MESAGNE

 

 

 

ciclo trek valle d'itria

SCHEDA TECNICA:

  • Punto di partenza (e arrivo): Piazza Vittorio Emanuele, Locorotondo
  • Orario di partenza in auto da Matera: ore 8.15 ritrovo – Partenza ore 8.30, Stazione di Villa Longo Matera
  • Orario di partenza in bici: ore 9.30 ritrovo – Partenza ore 10.00 da Locorotondo
  • Lunghezza percorso: Km 55 circa 
  • Dislivello totale: mt 200-300 
  • Difficoltà: T-E, Facile
  • Tipo percorso: Asfalto,  sterrato 
  • Presenza di sorgenti o fontane:
  • Pranzo: a sacco o in alternativa presso agriturismo con obbligo di prenotazione entro venerdì 12 aprile
  • Durata: ore 7 (soste comprese)
  • Responsabili: Francesco Venezia 340.1447776 (ore serali) oppure Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

NOTA

E’ obbligatorio partecipare con biciclette in buone condizioni, dotate di freni efficienti. Controllate la vostra bici in anticipo. E’ obbligatorio portare una camera d’aria di scorta. E’ previsto un contributo liberale di partecipazione.

REGOLAMENTO

I partecipanti sono tenuti a firmare per presa visione il regolamento qui di seguito sintetizzato.

La buona riuscita della cicloescursione dipende dalla partecipazione responsabile degli iscritti e dallo spirito di collaborazione con gli accompagnatori, che sono volontari dell’associazione.

Si ricorda a tutti i partecipanti che è sempre obbligatorio il rispetto delle norme del Codice della strada e che prudenza e buon senso aiutano a prevenire incidenti. Apparati di sicurezza attiva e passiva devono essere presenti e in condizioni di efficienza. Il presente programma non costituisce iniziativa turistica organizzata né attività sportiva, bensì attività sociale ricreativa-ambientale svolta per il raggiungimento degli scopi statutari dell’associazione. L’iscrizione alla passeggiata è da ritenersi autocertificazione di idoneità fisica.

Non è prevista l’assicurazione per gli infortuni e per RC.

 

Descrizione del Percorso

Il paesaggio della valle d´Itria è il risultato della fusione del lavoro dell'uomo con la natura circostante. Le attività agricole si sono adattate alla struttura e forma dei luoghi, assecondando le asperità del suolo e utilizzandone al meglio le opportunità, contribuendo a costruire quella che Cesare Brandi chiama "una campagna ...pianificata come una città".

Il paesaggio agrario è caratterizzato dalla coltura dell´olivo e della vite, ma anche da mandorli e altre piante da frutto, che si alternano a zone incolte, ai pascoli, ai seminativi, alla macchia e a zone in cui la roccia nuda affiora.

I centri urbani di Alberobello, Martina Franca, Locorotondo e Cisternino, si dispongono su un sistema di alture che si affacciano con terrazze e belvedere naturali sulla valle.

La struttura di questi paesi è caratterizzata da un centro posto al vertice di una raggiera di strade principali che li collegano tra di loro e con gli altri centri e che funge da intelaiatura del sistema stradale minore che genera una fitta trama di tratturi, ora rettilinei ora sinuosi, contornati dai tipici muretti a secco che ne sottolineano l'andamento e lungo i quali si addensano i trulli.

Ne deriva un paesaggio armonioso ricco di fascino e di magia. La bici è un mezzo unico per cogliere questa magia su e giù per le dolci colline percepiamo l'orografia del territorio, liberi da finestrini apprezziamo le piccole e maestose architetture di pietre (trulli, pignon, terrazzamenti, muri a secco), gli inebrianti profumi della primavera e gli impudichi colori dei fiori.